La morte non č nel non poter comunicare ma nel non poter piů essere compresi
 

 La mia indipendenza, che č la mia forza, implica la solitudine, che č la mia debolezza